Pessoa em oração, representando o dom do discernimento dos espíritos.
Formazione

Doni dello Spirito Santo: Dono del discernimento

I Carismi dello Spirito, conferiti a tutti nel Battesimo e intensificati nella Confermazione, sono anche chiamati doni dello Spirito Santo. Con questi doni Lui ci rende capaci di servire la Chiesa di Cristo.

Il dono del discernimento degli spiriti è una grazia che deriva dalla presenza dello Spirito Santo in noi. La nostra unità con Lui, la nostra intimità con Lui nella preghiera. Proprio come ci dà parole di saggezza, scienza, guarigione… ecc, ci dà anche il dono del discernimento degli spiriti. Dono spirituale che ci permette di discernere, esaminare, nelle altre persone e nella comunità ciò che è di Dio, che cosa è della natura umana o che cosa è del male. 

Questo dono ci consente di identificare quale spirito guida o influenza un’azione, una situazione, un desiderio, una decisione da prendere, qualcosa che ci viene detto o offerto. Come ogni dono spirituale, è in interazione con altri carismi e per la nostra vita quotidiana è un dono necessario per la nostra vita di preghiera e il nostro apostolato.

In Gen 3, 1-7, Eva non si rese conto che parlasse il maligno, poiché non si fermò a discernere chi le parlava e se proveniva da Dio; illusa dal nemico, alla fine commise il peccato originale di tutta l’umanità. Dio rispetta la nostra libertà e ha rispettato la libertà di Eva di disobbedire e peccare. Dev’essere stato un grande dolore per Dio vedere Eva ingannata. 

 

Tre grandi nemici dell’anima 

San Giovanni della Croce ci insegna che le nostre anime hanno tre grandi nemici: il mondo, il diavolo e la nostra carne; nemici per fare la guerra e ostacolare il percorso che la nostra anima desidera camminare verso Dio. È quindi necessario esercitare il dono del discernimento degli spiriti, uno dei canali che Dio usa per aiutarci a vincere questi grandi nemici che cercano di confonderci nel cercare di conoscere e vivere la volontà di Dio.

Dobbiamo pregare e avere una vita di costante lode e unità con la Parola di Dio e i sacramenti della Chiesa. In questo modo diventiamo profondamente uniti e docili alle mozioni dello Spirito in modo da non essere ingannati. Gesù ci ha insegnato: “Vegliate e pregate, affinché non cadiate in tentazione”.

Questa vigilanza, confidando nella misericordia di Dio, ci viene dalla costante lode, dalla preghiera quotidiana, dallo studio della Parola di Dio, dall’adorazione, dall’obbedienza alla Chiesa, dalla frequenza ai sacramenti e dall’amicizia con la Madonna. Sempre attenti, sapremo se qualcosa viene dalla volontà di Dio, dal nemico o dalla nostra carne. 

 

Dono del discernimento degli spiriti nel Nuovo Testamento 

– Mt 16,16 – “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente!” Gesù glorificò il Padre, perché aveva discernito che chi lo aveva rivelato a Pietro, era il Padre. Gesù concluse che la risposta non era venuta dall’umanità di Pietro, perché “senza grazia”, nessuno poteva dire che era il Messia.

– Mt 16, 22 – “Dio non voglia, Signore! Questo non ti succederà.” La mancanza di fede, il desiderio di piacere, la paura, hanno fatto sì che satana entrasse nel pensiero e nei sentimenti di Pietro. Gesù discerneva che ciò che Pietro aveva detto veniva dal maligno. 

– Luca 4, 1-13 – Gesù discerneva che i suggerimenti che gli erano venuti nella tentazione del deserto non venivano da Dio, ma da quelli del maligno per rovinare il piano del Padre. 

 

Lo Spirito Santo unge i battezzati con la stessa unzione spirituale di Gesù 

Il Battesimo ci rigenera alla vita dei figli di Dio, ci unisce a Gesù Cristo e al suo Corpo che è la Chiesa, ci unge nello Spirito Santo costituendoci templi spirituali (Christifideles Laici 10). “Fu in un solo Spirito che fummo tutti battezzati per formare un solo corpo” (1 Cor 12, 13). Pertanto, tutti i battezzati vivono la “misteriosa unità con Gesù tra loro” (cfr Gv 17, 21), siamo tutti rami di una vite: Gesù Cristo. Oltre a godere del Battesimo dell’unità con Cristo e i fratelli, diventiamo “pietre vive” costruite su Cristo, la “pietra angolare”, progettate per costruire un edificio spirituale (I Pt 2, 4ss). Lo Spirito Santo unge quindi i battezzati e con questa unzione spirituale è possibile ripetere e assumere per sé le parole di Gesù: 

“Lo Spirito del Signore è su di me, quindi mi ha consacrato con l’unzione; Mi ha mandato per annunciare la redenzione dei prigionieri, per i ciechi il ripristino della vista, per liberare i prigionieri, per pubblicare l’anno della grazia del Signore ”(Lc 4, 18-19). 

«Per la rigenerazione e l’unzione dello Spirito Santo i battezzati vengono consacrati a formare una dimora spirituale». (Christifideles Laici 13s). Questo ci assicura che i battezzati sono configurati in Gesù Cristo (Fil 3, 21) in modo totale, in tutte le loro attività (cfr Rm 12, 1). Gesù stesso disse: “In verità, in verità, io ti dico, Colui che crede in me farà le opere che faccio e farà cose più grandi di queste: poiché io vado dal Padre” (Gv 14, 12).

 

La nostra collaborazione è essenziale

I carismi dello Spirito, conferiti a tutti nel Battesimo e intensificati nella Confermazione, sono anche chiamati i doni dello Spirito Santo. Con questi doni ci rende capaci di servire la Chiesa di Cristo attraverso i fratelli. I carismi sono, quindi, doni potenti per il servizio della comunità cristiana.

Alcune condizioni per ricevere e perseverare nella vita carismatica: semplicità e purezza del cuore; assiduità della meditazione della Parola di Dio; vita di preghiera; desiderio di servire i fratelli come Gesù (Lc 22, 27); perseveranza nella ricezione dei doni spirituali (sempre aperti a essere canali di azione e potenza dello Spirito in noi).

La nostra collaborazione è essenziale. Dio non ci vuole come robot che agiscono in modo indipendente dalla collaborazione o dalla meccanica. Rispetta la nostra libertà e il nostro consenso. Se crediamo, diciamo di sì a ciò che il Signore vuole realizzare in noi. Maria Santissima è il modello della totale apertura: “Sia fatto in me, secondo la Tua parola” (Lc 1,38).

Traduzione: Jhoanna Climacosa

 

______

Bibliografia consultata

Bíblia Ave-Maria
Estudo Bíblico Enchei-vos
Carismas – Coleção Paulo Apóstolo
O despertar dos Carismas
Catecismo da Igreja Católica
Christisfidelis Laice
Como usar los carismas – Benigno Juanes
Lumen Gentium

______

Doni dello Spirito Santo: Dono di scienza

Doni dello Spirito Santo: Dono delle lingue


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *