Shalom

“Modi ki bu txoma?”, vieni con me a Capo Verde!

15 missionari e volontari del Brasile sono arrivati il primo dicembre sul suolo africano e rimarranno fino al giorno 12, esercitando diverse attività sociali e di evangelizzazione a favore della società capoverdiana.

Modi ki bu txoma?”, non hai capito? Io ho detto: “come ti chiami?”, in creolo, il linguaggio nativo degli abitanti dell’isola di Santiago, Capo Verde, Africa Occidentale. Rispondendo alla domanda precedente, il mio nome è Samuel Costa, sono discepolo della Comunità di Alleanza e giornalista, partecipe della spedizione missionaria del Programma di Volontariato Shalom in quest’ isola.

Salute, lavori con i bambini ed evangelizzazione

Medici, infermieri, studenti di medicina, dentisti e professionisti dell’area educativa formano il team che è venuto a partecipare a questa spedizione. Gli abitanti stessi dell’isola stanno accogliendo i volontari nelle loro case, sono stati divisi in stanze doppie per questa ospitalità. Per esercitare le attività volontarie i membri della spedizione sono stati divisi in tre “ekipas” ( “equipes” in creolo). Salute, lavori con bambini ed evangelizzazione porta a porta.

Durante la mattinata i volontari realizzano la loro preghiera personale e comunitaria per due ore, in sequenza, già pieni dello spirito, portano il vangelo vivo al popolo realizzando i compiti sopra citati. I lavori avvengono nelle diverse “zone” ( “bairro” in creolo ) più periferiche del paese.

A titolo informativo andiamo ad alcune informazioni interessante in questa prima materia: La missione della Comunità Cattolica Shalom a Capo Verde è stata fondata il 6 agosto 2016 ed è composta da 6 missionari della Comunità di Vita e uno di Alleanza Missionaria.

Eredità trasmessa da padre a figlio

Secondo un abitante dell’isola, Danilson Brito, siccome il paese non è ricco in oro, argento, o nelle industrie, le principali motivazioni ed eredità trasmessa da padre a figlio sono l’educazione e la religione. “ I bambini iniziano a fare la catechesi a 6 anni di età, a 8 fanno la loro prima comunione e proseguono nella catechesi fino ai 16 anni, quando fanno ancora un anno di apprendistato e ricevono il sacramento della Cresima”, riporta l’abitante.

Samuel Costa

Traduzione: Sara Ferretti

 

____________________________

Vuoi sostenere questa missione insieme a noi? Supportaci!
Se desideri donare tramite bonifico bancario, ecco i codici:

COMUNITÀ CATTOLICA SHALOM
IBAN: IT93 S030 6909 6061 0000 0008 887

BIC/SWIFT: BCITITMM

CONTO CORRENTE: 100000008887

BANCA: INTESA SANPAOLO


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *