Shalom

Per una cultura di pace

La Comunità Shalom realizza una spedizione missionaria in vista della costruzione dello Spazio Educativo della Pace a Chaves.

Un gruppo di 22 volontari arriva a Chaves, nello stato brasiliano del Pará, per portare a termine, insieme ai missionari della Comunità lì presenti, un’altra spedizione missionaria dal 27 febbraio al 6 marzo. La spedizione fa parte delle attività destinate alla preparazione della costruzione dello Spazio Educativo della Pace.

Chaves è un comune situato nell’arcipelago di Marajò, una delle regioni più povere del Brasile. Molti dei suoi abitanti vivono in condizioni di estrema povertà.

La Comunità Shalom è stata presente sull’isola per 22 anni, promuovendo azioni di promozione umana, assistenza sociale ed evangelizzazione; tra queste attività ci sono il rinforzo scolastico per bambini e adolescenti, l’alfabetizzazione per le madri, attività di gruppo e accompagnamenti personali per giovani a rischio e formazione spirituale. Inoltre, i missionari, in collaborazione con la parrocchia e il municipio, effettuano visite alle comunità fluviali.

Ora l’idea è di consolidare ed espandere queste attività con la costruzione dello Spazio Educativo della Pace, che mira a offrire a quel popolo dimenticato, isolato e sofferente, la pace, lo “Shalom” come pienezza di beni materiali e spirituali, attraverso un processo che abbraccia la dimensione umana, sociale, culturale e spirituale.

Il progetto è frutto di una ispirazione del fondatore della Comunità Shalom, Moysés Azevedo, e ha ricevuto la benedizione e l’incoraggiamento di Papa Francesco.

La Comunità Shalom ha già ricevuto due lotti, uno a Fortaleza e un altro a Chaves, dove saranno costruiti gli spazi educativi. Ma c’è ancora molto da fare prima che il progetto possa essere sviluppato.

“V’è la necessità di sensibilizzare e attirare volontari che, in futuro, siano disposti ad offrire uno o due anni del proprio lavoro nello Spazio Educativo della Pace. La spedizione missionaria fa sì che le persone possano conoscere le difficoltà di questo popolo e anche sperimentare la gioia di evangelizzare e offrirsi”, spiega Jeovana Freitas, consulente per la promozione umana nella Comunità Shalom.

Il gruppo di volontari ha medici, podologi, musicisti, cuochi, avvocati, contabili, infermieri e giovani evangelizzatori. Dopo un intenso momento di spiritualità, partono per le visite alle case nelle varie zone della città, offrendo cure mediche e annunciando la pace che Gesù ha portato loro.

 

Traduzione: Jhoanna Climacosa

Anche tu puoi aiutare a costruire una cultura di pace nella città di Chaves.

Comunità Cattolica Shalom
Conto corrente: 100000008887 | Banca: Banca Prossima
Per il bonifico bancario nazionale l’IBAN è: IT40W0335901600100000008887
Banca ricevente BIC (SWIFT): BCITITMX
Conto corrente: 100000008887 | Banca: Banca Prossima
FILIALE DI MILANO | 20121 – PIAZZA PAOLO FERRARI 10 – MILANO

_________

Hai mai pensato di essere un volontario?

Programma di Volontariato Shalom


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *