Shalom

Seguire e portare Cristo nelle periferie del mondo

La missione della Comunità Shalom nei paesi africani che riceveranno la visita di Papa Francesco nel prossimo mese di settembre.

Alla fine dello scorso mese, Papa Francesco ha annunciato che farà un viaggio apostolico a settembre in Mozambico, Madagascar e Mauritius. La Comunità Shalom è presente in due di questi tre paesi africani.

I primi missionari della Comunità Shalom sono arrivati a Maputo, la capitale del Mozambico, due anni fa. Hanno trovato un paese devastato dalla povertà e da malattie non controllate. Oggi il paese subisce le conseguenze del terribile ciclone Idai. Nonostante tante difficoltà, la gente porta speranza negli occhi e la gioia nel cuore.

In questo contesto, la Comunità Shalom vuole essere una risposta ai bisogni del popolo mozambicano, sapendo che il più grande di questi è Dio stesso. L’esperienza con il suo amore restituisce il senso della dignità personale e offre una nuova speranza, apre nuovi orizzonti.

“Quando è arrivata la Comunità Shalom ero in fondo alle tenebre, ero al buio, senza il senso della vita… quando ho conosciuto la Comunità Shalom, questo mi ha cambiato la mia vita. È un carisma che raggiunge i giovani e li mette sulla strada giusta e io ero uno di quei giovani. La mia vita ha cominciato ad avere un senso. È come se avessi una luce dentro di me che non sapevo e che ho scoperto. Il mio cuore si è aperto e ho cominciato ad avvicinarmi a Dio, a parlargli giorno dopo giorno. Sto camminando e crescendo nella fede. E sono molto grata al carisma Shalom!”, afferma Emilia Ramos, 24 anni, una giovane mozambicana.

In Madagascar, la Comunità è presente da oltre 10 anni. Nel paese, il 90% della popolazione è povera, i bambini sono malnutriti, un padre di famiglia guadagna circa 20 centesimi al giorno e non c’è uno stipendio base per poter comprare vestiti e cibo. La gente accoglie la proclamazione dell’amore di Dio espressa nell’aiuto materiale, nell’assistenza concreta, nella prossimità dei missionari e così hanno la possibilità di avere una vita trasformata.

“Le persone non avevano alcuna speranza e avevano molta poca dignità. Dopo che la Comunità è arrivata 11 anni fa, è possibile contemplare e vedere nel volto del popolo malgascio una gioia e una speranza diversa, un desiderio di conoscere Dio e di avere un’esperienza con il suo amore”, condivide Vanda Santos, missionaria della Comunità di Vita in Madagascar.

La visita del Papa a settembre è un’espressione del suo desiderio di portare la speranza del Vangelo alle periferie del mondo e della sua convinzione che proprio lì è Cristo; il missionario è chiamato a seguirLo e a proclamarLo proprio lì. La Comunità Shalom, per grazia di Dio, vive già questa esperienza.

Traduzione: Jhoanna Climacosa

_________________________________

Vuoi sostenere questa missione insieme a noi? Supportaci!

Se desideri donare tramite bonifico bancario, ecco i codici:

 

Comunità Cattolica Shalom

Conto corrente: 100000008887 | Banca: Banca Prossima

Per il bonifico bancario nazionale l’IBAN è: IT40W0335901600100000008887

Banca ricevente BIC (SWIFT): BCITITMX

Conto corrente: 100000008887 | Banca: Banca Prossima

FILIALE DI MILANO | 20121 – PIAZZA PAOLO FERRARI 10 – MILANO


Comentários

Avviso: I commenti sono di responsabilità degli autori e non ripresentano

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *